fbpx

News

I furti nelle case calano grazie ai sistemi di sicurezza

I FURTI NELLE CASE CALANO GRAZIE AI SISTEMI DI SICUREZZA I numeri I numeri del 2017 segnalano un calo della criminalità in Italia rispetto al 2016: gli omicidi sono diminuiti dell’11,2%, le rapine dell’8.7% e i furti del 7%. La tendenza alla diminuzione dei reati con maggiore allarme sociale è iniziata quattro anni fa, nel 2014. Da allora gli omicidi sono diminuiti del 25,3%, le rapine del 23,4% e i furti del 20,4%. Quali sono i motivi? L’aspetto più interessante è che questa tendenza è direttamente collegata all’aumento del numero dei privati che decidono di dotarsi di un sistema di sicurezza. In base al rapporto di Tecnoborsa, risulta che a livello nazionale tra le precauzioni adottate per osteggiare i furti, il 60% dei cittadini intervistati è dotato di una porta blindata, il 38,2% di un impianto di videosorveglianza e il 34,6% di un allarme antifurto. Questi dati sono molto incoraggianti, se consideriamo che l’85% dei tentativi di effrazione con sistema di allarme si risolve con la fuga dei ladri. Bisogna quindi riconoscere l’importanza fondamentale che i sistemi di sicurezza ricoprono nell'ambito della prevenzione dei reati. In particolare, i sistemi di sicurezza esterni riescono ad assolvere una funzione dissuasiva, allontanando i malintenzionati prima ancora che possano avvicinarsi alla porta di casa. In questo modo, oltre a impedire il furto di oggetti di valore e allontanare la minaccia alla sicurezza delle persone, si può prevenire anche il danno alla proprietà, quale ad esempio il tentativo di scasso. La presenza di armi non migliora la situazione Per quanto riguarda invece la tendenza, in crescita, alla detenzione di armi tra le mura di casa, pur mancando dati significativi a livello nazionale, va segnalato un aumento delle licenze rilasciate, soprattutto nel Nord Italia, accompagnato da un preoccupante aumento degli omicidi commessi tra le mura di casa a causa della presenza di un’arma. Secondo l’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere di Brescia, nel 2017 ci sono stati 36 omicidi, 19 tentati omicidi, 37 minacce di morte e 37 incidenti legati ad armi legalmente detenute. I numeri sono incoraggianti ma la paura cresce Nonostante questi numeri incoraggianti, [...]

2018-06-28T17:01:27+00:00giugno 27th, 2018|News|0 Comments

I NEBBIOGENI A CHIETI METTONO IN FUGA I LADRI – GIUGNO 2018

I NEBBIOGENI A CHIETI METTONO IN FUGA I LADRI Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 giugno a Megalò, Chieti, cinque ladri intenti a derubare una gioielleria sono stati messi in fuga dai nebbiogeni. I malviventi dal volto coperto, come mostra il video delle telecamere di videosorveglianza, sono riusciti ad entrare senza troppe difficoltà, forzando la saracinesca del negozio. Improvvisamente, poco dopo aver iniziato a portare via gioielli, sono stati sorpresi da una fitta coltre di nebbia, che li ha costretti al ritiro, abbandonando la refurtiva. […]

2018-11-06T15:56:37+00:00giugno 25th, 2018|Negozio Sicuro, News|0 Comments

Bonus fiscale 2018: l’ultima occasione per usufruirne

Manca meno di 6 mesi alla scadenza del termine per usufruire della detrazione del 50% sull'acquisto di un sistema di sicurezza. Scopriamo come funziona. Anche per l’anno 2018, e probabilmente sarà l’ultimo anno, grazie alla Legge di Stabilità è possibile richiedere la detrazione fiscale per l’acquisto di un sistema di sicurezza. Per l’acquisto di impianti di allarme o videosorveglianza entro il 31 dicembre 2018 è prevista la detrazione fiscale del 50% della spesa sostenuta. Quali spese sono detraibili La normativa prevede che rientrino nella categoria delle spese passibili di detrazione “interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio di compimento di atti illeciti da parte di terzi”. Si considerano perciò detraibili le spese per: Impianti di allarme Impianti di videosorveglianza Porte blindate Vetri antisfondamento Tapparelle motorizzate e meccaniche Installazione o sostituzione di catenacci, serrature e spioncini Installazione o sostituzione di cancelli, cancellate e protezioni murarie Rientrano nel novero anche le spese di progettazione e installazione, le spese professionali e quelle sostenute per sopralluoghi e perizie di esperti nell’ambito della sicurezza. Non possono essere considerate detraibili, invece, le spese sostenute per i contratti di vigilanza e sorveglianza. Modalità e tempistiche Per poter ottenere il Bonus fiscale 2018 è necessario che il pagamento alla ditta che esegue l’installazione sia effettuato tramite bonifico in cui è rintracciabile il codice fiscale di chi beneficia delle detrazioni e la partita Iva di chi riceve il pagamento.  Vanno inoltre indicati nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile. Si devono conservare ed esibire tutti i documenti relativi ai lavori. La norma prevede che l’agevolazione debba essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Le spese verranno così recuperate nel corso di 10 anni. Chi può usufruirne Possono beneficiare dell’agevolazione il proprietario o nudo proprietario dell’immobile, i titolari di diritti reali di godimento sull’immobile (usufrutto, uso, abitazione o superficie), l’inquilino o il comodatario, nonché i familiari del proprietario (parenti fino al terzo grado e affini fino al secondo grado) purché intestatari di bonifici e fatture. Inoltre, anche soci di cooperative o società semplici e imprenditori individuali, solo per gli immobili che non rientrano [...]

2018-06-27T18:20:03+00:00giugno 18th, 2018|News|0 Comments

Scopri come aumentare la sicurezza della tua casa con il videoallarme

Scopri come aumentare la sicurezza della tua casa con il videoallarme Sai come funziona un videoallarme?? Ecco i vantaggi: verifica in tempo reale della causa dell'allarme (presenza di intruso sul balcone, davanti alla porta d’ingresso o nel corridoio di casa oppure presenza di animali o di eventi ambientali come pioggia, vento, ecc) Reazione immediata e corretta a tutela della proprietà nella certezza di ciò che sta accadendo: in caso di intrusione chiamata alle forze dell’ordine, in caso mancanza corrente o guasto tecnico intervento per ripristinare gli impianti. Controllo periodico da remoto della propria casa (verifica del rientro dei figli da scuola, controllo degli ambienti,...) Come puoi aggiungere una telecamera al tuo impianto? Grazie al Cloud Risco non hai bisogno di installare né monitor né videoregistratore. La telecamera viene associata alla centrale di allarme del nostro Deltalab (grazie alla tua linea adsl e tramite la connessione wifi) e in modo sicuro e protetto potrai collegarti da remoto con il tuo smartphone per visualizzare in tempo reale le immagini. Se hai già un impianto di allarme potrai accedere a tutte le funzioni di videoallarme soltanto sostituendo la tua vecchia centrale con la nuova centrale di comando Risco, mantenendo inalterato il resto dell’impianto. COMPILA IL FORM, VERRAI CONTATTATO DAL NOSTRO SPECIALISTA DELLA SICUREZZA TELECAMERE VUPOINT RISCO

2018-11-06T16:00:33+00:00marzo 28th, 2018|News|0 Comments

Scopri come proteggere la tua porta d’ingresso senza cambiare la serratura

La porta d'ingresso è il punto di casa più debole e più utilizzato nelle intrusioni, soprattutto nei condomini. Quali sono i metodi per proteggerla? Elevati costi ed efficacia sempre più limitata nel tempo Intervento invasivo e costoso Costo limitato, ma la segnalazione (allarme) avviene solo quando il ladro ha già aperto la porta SCEGLI LA SOLUZIONE ATTIVA VIDEOALLARME DELTA SICUREZZA SCOPRI COME PROTEGGERE LA TUA PORTA SENZA IMPEGNO

2018-03-13T17:10:11+00:00marzo 13th, 2018|News|0 Comments

Furti in casa: come utilizzare nel modo corretto l’impianto d’allarme

FURTI IN CASA: COME UTILIZZARE NEL MODO CORRETTO IL PROPRIO IMPIANTO DI ALLARME Il fenomeno dei furti nel periodo invernale si intensifica, soprattutto nel tardo pomeriggio, complici le maggiori ore di buio e le nebbie. Rientrare nella propria casa, trovandola svaligiata è, senza alcun dubbio, una delle sensazioni più spiacevoli che si possa provare. Un buon impianto di allarme costituisce un ottimo deterrente, ma per evitare il furto o ridurre i danni bisogna adottare alcuni accorgimenti. La finalità di quest’articolo, in seguito al numero sempre maggiore di furti che avvengono anche in presenza di impianti antintrusione in funzione, è quella di consigliare ai nostri Clienti il modo più corretto per ottimizzare la sicurezza. Per questo abbiamo intervistato il nostro Responsabile Commerciale Sig. Giovanni Mafrici: D: Una volta protetta la casa si può dormire sonni tranquilli? R: Non è sufficiente installare un impianto di allarme. L’impianto di allarme è essenzialmente un “segnalatore” di intrusione, che va corredato di opportune attenzioni e procedure per diventare realmente efficace durante un tentativo di furto. D: Tempo fa le sirene in un centro abitato mandavano in fuga il ladro; oggi non è più così? R:Purtroppo no: assistiamo a intrusioni che proseguono anche con le sirene attive, spesso inascoltate dai vicini di casa. D: Ma gli impianti sono anche collegati con l’esterno… il ladro dovrebbe saperlo e scappare rapidamente. R: Anche qui registriamo cambiamenti comportamentali: una volta il ladro si preoccupava di sabotare la linea telefonica per bloccare le chiamate in modo da agire indisturbato per il tempo necessario. Oggi, spesso si disinteressa di manomettere le segnalazioni verso l’esterno, in quanto le stesse possono avvenire in molteplici modalità. Il ladro gioca sul fattore tempo e soprattutto si prepara alla fuga attraverso complici che segnalano l’arrivo delle Forze dell’Ordine o dei proprietari. Ma c’è un problema. D: Quale problema? R: Il fatto è che spesso F.d.O. e proprietari non arrivano, o arrivano molto tardi. D: Si spieghi meglio. Le faccio un esempio concreto: il ladro entra in casa e l’impianto trasmette la segnalazione ai numeri impostati sul combinatore telefonico. Spesso [...]

2018-01-12T17:17:37+00:00gennaio 12th, 2018|News|0 Comments

Manutenzione: perché è importante?

La manutenzione costante dell'impianto di sicurezza, ad opera di tecnici esperti continuamente aggiornati sulle novità del settore,è fondamentale. Un servizio indispensabile: consiste nel controllo e nella verifica del corretto funzionamento di tutti i dispositivi del sistema, garantendo così il miglior livello prestazionale, il prolungamento della vita dell’impianto e il mantenimento del suo valore. Quando si parla di sicurezza, il fai-da-te è un risparmio che non conviene mai. Servizio di manutenzione e assistenza tecnica h 24 su tutti gli impianti, anche di non nostra realizzazione. CALCOLA IL TUO PREVENTIVO ONLINE

2018-02-08T14:55:16+00:00dicembre 12th, 2017|News|0 Comments