fbpx

Rateizza il tuo impianto di videoallarme

Rateizza il tuo impianto di videoallarme

Un sistema di videoallarme professionale

Milano è una delle grandi città italiane al top della classifica dei furti in appartamento, un fenomeno purtroppo cresciuto in modo costante nell’ultima decade.

L’ONSCI, ovvero l’Osservatorio Nazionale per la Sicurezza dei Cittadini Italiani, stima una crescita dei furti registrati nel Bel Paese negli ultimi dieci anni del 170%. 

Secondo la relazione della Procura Generale, dal luglio del 2017 allo stesso mese del 2018, nell’intero distretto milanese le denunce sono aumentate in modo stratosferico. In termini assoluti, sono passate dalle oltre settemila tra il 2016 e il 2017 alle oltre 19mila del periodo 2018-2019.

In media, più di 52 appartamenti svaligiati ogni giorno. E il boom riguarda l’intero comparto furti – inclusi anche negozi, aziende, auto e persone – e segna un preoccupante aumento complessivo del 50%, per un totale di denunce che supera l’impressionante numero di 70mila.

Una delle soluzioni più optate per proteggere sé e la propria famiglia dai malintenzionati è proprio il videoallarme, oggi sempre più sofisticato e connesso H24 in cloud.

Il sistema VUpoint consente la visualizzazione di immagini dal vivo su richiesta di ogni telecamera IP installata nel sistema.

Le immagini vengono visionate direttamente utilizzando la APP iRISCO compatibile con gli smartphone Android e IOS più diffusi, o tramite l’applicazione web.

Con una semplice telecamera IP, è ora possibile controllare il ritorno dei bambini da scuola, o visionare eventuali falsi allarmi in ufficio in modo facile e intuitivo.

Da oggi Delta Sicurezza Elettronica in collaborazione con  FINDOMESTIC ti permette di avere un sistema di videoallarme con un finanziamento a tasso zero fino a 30 mesi.

Grazie ad una comoda rata, non dovrai più rinunciare alle vacanze estive, alle cene fuori con la tua famiglia, alla playstation o a quel abito che desideravi da tempo.

Calcola il tuo preventivo
2019-02-15T12:04:33+00:00febbraio 12th, 2019|News|0 Comments